UNA CERAMICA A PASTA DURA E COMPATTA, COLORATA NON POROSA

In altre parole: il gres porcellanato

La parola “grès” indica che la massa ceramica della piastrella è estremamente greificata, quindi compatta.

In maniera molto semplice, il risultato finale è un impasto di argilla poco refrattaria, cotta al forno (1200-1400 C°) fino a raggiungere uno stato di resistena e di impermeabilità unico.

Teniamo presente infatti che si tratta del materiale che si segnala per i valori più bassi di assorbimento d’acqua.

Partendo da quanto detto, vediamo quali sono, oltre all’impermeabilità, le peculiarità del gres porcellanato:

  • Antibatterico, parliamo cioè di un materiale dove non si creano muffe, ideale quindi anche per realizzare top da cucina.
  • Di facile installazione rispetto al marmo o ad un pavimento in legno. Non ci devono essere particolari accortezze o canoni da rispettare se non un buon massetto in cemento.
  • Pratico e veloce da pulire.
  • Resistente all’abrasione, all’usura. Ideale per uso residenziale ma anche e soprattutto per attività commerciali e studi.
  • Idoneo per esterni, non teme il gelo, né l’acqua. Possibilità di avere prodotti ancora più specifici per situazioni particolari come bordo piscina e rampe
  • Ignifugo, se sul vostro pavimento finto legno cadrà una sigaretta non ci sarà nessun problema.

Continuiamo col dire che il gres porcellanato si contraddistingue anche per evere il più alto grado di resistenza alla flessione; alla massima tensione cioè, che il materiale può tollerare prima di rompersi.

ebaypavimenti-il-gres-porcellanato

Riepilogo dei vantaggi del gres porcellanato

Resistenza: a urti, sollecitazioni, usura, scalfiture, attacchi chimici, alle macchie, al fuoco (classe A1, prodotti incombustibili), è infine anche antigelivo.

ebaypavimenti.it offre oggi un’ampia scelta di prodotti in grès porcellanato per l’abitazione privata e per il mondo del progetto.

Gli stili del gres porcellanato 

Il panorama Italiano è il più importante a lilvello europeo, rappresenta un fondamentale punto di riferimento a livello mondiale. Sassuolo, la patria dei pavimenti in ceramica, racchiude al suo interno il più grande polo produttivo della penisola.

Diventato ormai da anni indispensabile nell’arredo di ogni casa (e non solo) il gres porcellanato eclettico e trasformista, riesce a rappresentare in maniera strepitosa materiali naturali come il finto parquet o pavimento finto legno, dalle nuance accoglienti, il cemento con i suoi aspetti vissuti ed informali, ancora la roccia e i marmi con le loro venaure importanti e profonde. Con sapiente maestria ed attraverso l’utilizzo di tecnologia digitale, l’effetto estetico che si riesce ad ottenere ed il design espresso da ogni singola piastrella sono veramente impressionanti, in molti casi diventa faticoso poter distinguere un materiale naturale da uno opportunamente falsificato dal gres.

ebaypavimenti-perchè-una-piastrella-costa-più-di-un-altra

Ma perchè una piastrella può costare più di un’altra?

Come ogni cosa, bisogna considerare molti aspetti prima di dare una risposta. I pavimenti non sono tutti uguali, non solo per il oro aspetto e per le texture ma soprattutto per la qualità che un prodotto più di un altro può offrire. Incidono sul prezzo, di conseguenza anche sulla qualità del mattone (se acquistiamo piastrelle per 7/12 euro, non possiamo avanzare chi sa quale pretesa) la scelta, ossia, una scala di valori che viene attribuita ad ogni produzione. Si va dalla prima scelta, per poi passare alla seconda ed anche alla terza, in funzione di eventuali problemi di tono, calibro o altri difetti della piastrella.

ebaypavimenti.it offre solo articoli in prima scelta.

Altro fattore di prezzo è lo spessore. Qui la considerazione da fare è lineare, a parità di scelta, finitura, formato e ditta produttrice; un mattone da 1 cm costerà di più di uno da 7mm.

Particolare incidenza sul costo è data dalla finitura del mattone e dal taglio dei bordi. Una piastrella con i bordi rettificati, ad esempio subisce una lavorazione supplementare, proprio per realizzare un bordo preciso che possa far accostare il più possibile i mattoni in fase di montaggio. Finiture superficiali particolari come la lucidatura usata per esempio nel gres porcellanato effetto marmo o l’effetto sabbiato in alcuni articoli finto parquet, sono da considerarsi tutti extra, quindi con un’incidenza maggiore sul costo finale.

Ma quali sono allora le differenze tra ceramica e gres porcellanato?

I materiali ceramici sono veramente tanti, ognuno dei quali con caratteristiche e destinazione d’uso ben precise: cotto, clinker, monocottura, bicottura e grès porcellanato appunto.

Tecnicamente le norme UNI definiscono gres porcellanato la ceramica che possiede un coefficiente di assorbimento all’acqua minore dello 0,5%

Queste piastrelle inoltre hanno importanti caratteristiche di antigelività, resistenza agli urti, ai graffi ed agli attacchi chimici.

Come abbiamo potuto capire a questo punto, il grès porcellanato è quindi estremamente resistente, igienico e dotato di un’estetica elegante.