DISTANZIATORI AUTOLIVELLANTI FINO A 25 mm (DI SPESSORE)

La vite che facilita la posa

E’ stato affrontato più volte e nelle maniere più diverse e fantasiose, l’argomento che riguarda appunto la posa dei pavimenti oggi. In maniera più specifica, parliamo soprattutto di piastrelle, dal grande formato, che sono notoriamente più complesse da posare, ma inevitabilmente sono diventate le più consuete e ricercate del mercato.

Al cliente importa poco, di quanto possa risultare complicata la realizzazione di un pavimento con questi “big size”, molte volte, sono questioni che davvero non vengono neanche considerate.Chi è alle prese con la scelta del proprio pavimento, è concentrato più sull’esteticità, sulla qualità e sul prezzo.

Va però detto che, per ottenere un effetto estetico ottimale, non basta scegliere il pavimento giusto, quello che ci soddisfa di più. Diventa indispensabile e fondamentale, saperlo installare ed avere oltre alle competenze, anche la tecnologia più idonea.ebaypavimenti distanziatori autolivellanti

Ormai non sono solo il gres porcellanato effetto marmo o il pavimento finto legno a necessitare di un’accurata installazione; bensì anche nella tipologia industrial o effetto cemento le aziende hanno sviluppato texture e formati davvero importanti.

Altrettanto importante diventa poter garantire la giusta planarità al nostro pavimento. Parleremo quindi di un prodotto nuovo nella famiglia dei distanziatori autolivellanti.

Come in molte idee geniali, anche in questa, la semplicità e l’esperienza del suo inventore hanno fatto sensadubbio la differenza.

Partiamo da una regola fondamentale:

perchè una posa si possa definire a regola d’arte, esige un livello perfetto tra le piastrelle, molto spesso però succede che a causa di supporti non perfettamente a livello, posizionare perfettamente il pavimento risulta essere un lavoro particolarmente difficile, anche per i professionisti più esperti.

Il lavoro poi viene complicato ulteriormente se parliamo di piastrelle a spessore ridotto, che risultano essere troppo flessibili; oppure quelle particolarmente grandi che invece sono notevolmente pesanti. Infine, non dimentichiamo che anche la piastrella che all’apparenza può sembrare perfetta, potrebbe presentare differenze di livello nel momento in cui la colla inizia a fare presa sul massetto.

Questo innovativo modo di posare il pavimento, è composto da una piastra distanziatrice munita di una vite che mantiene il pavimento perfettamente a livello per tutta la durata dell’asciugatura della colla. Basterà a questo punto, provvedere alla rimozione della vite (con un normalissimo avvitatore) ed eseguire la stuccatura del mattone, senza dover tagliare il distanziatore alla base. In questa maniera otterremo una superficie perfettamente a livello, priva di pericolosi e fastidiosissimi bordi irregolari.

Sono presenti sul mercato misure di distanziatori autolivellanti, da 2 e da 3 mm, sia nelle versioni standard (posizionabili in corrispondenza dell’angolo di 4 piastrelle) , che angolari (posizionabili al limitare della parete). Inoltre se si vuole ottenere una posa alternata (sia sul pavimento che sulla parete) si può facilmente realizzare mediante la versione a “T”, sempre da 2 o da 3 mm. Lo spessore massimo consentito della piastrella, è di 25 mm.

 

 

dipinti di licheni stabilizzati

DIPINTI DI LICHENI STABILIZZATI

termosifoni-design

TERMOSIFONI DESIGN

mattoni in vetrocemento

MATTONI IN VETROCEMENTO

ebaypavimenti portasalviette bagno

PORTASALVIETTE BAGNO

ebaypavimenti-come-imbiancare-la-casa

COME IMBIANCARE LA CASA

ebaypavimenti